A Ventimiglia a costruire ponti

Da un po’ di tempo i riflettori mediatici si sono spenti sulla realtà di Campo Roja a Ventimiglia, non vi sono più i servizi dei tg, le comparsate dei politici nazionali e i titoli dei giornali, tuttavia la realtà di Campo Roja e di questo confine, dentro casa nostra, è ancora lì ad interrogarci con le storie delle centinaia di persone che ancora oggi sono in “transito” in questo lembo di terra della nostra Liguria. Dal 2016 ad oggi oltre 600 rover e scolte sono passate da Ventimiglia per un’uscita, un bivacco, una route e ancora oggi vi sono richieste e adesioni di clan da tutt’Italia durante tutto l’anno. La nostra presenza scout a Ventimiglia, in collaborazione con il MASCI, rientra in un progetto nazionale di AGESCI, “Ponti non muri”, un progetto che mette insieme tutte quelle strade di coraggio che la nostra associazione intraprende in diversi luoghi significativi d’Italia, sull’orizzonte del mandato che ci ha lasciato Papa Francesco nell’ultima udienza generale: costruire ponti. E’ ancora tempo di servizio quindi, è ancora tempo di lasciarci interrogare insieme ai nostri ragazzi sull’umano, al di fuori delle comodità delle nostre vite.

Per fare servizio a Ventimiglia AGESCI Liguria ha creato una mail a cui poter scrivere servizioventimiglia@liguria.agesci.it per programmare la presenza a Campo Roja e negli altri luoghi significativi, e una carta dei servizi consultabile sul sito. Nel mese di maggio, sempre a Ventimiglia, vi sarà poi una bottega RS dal titolo “E voi chi dite che loro siano”.

No Replies to "A Ventimiglia a costruire ponti"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    I commenti sono moderati.
    La moderazione potrà avvenire in orario di ufficio dal lunedì al venerdì.
    La moderazione non è immediata.